Dalla valle del Mugello al cuore pulsante dello shopping di Firenze

La storia di Oliviero Firenze inizia nel dopo guerra, con l’abilità manifatturiera di Carlo Rifutti, nonno dell’attuale proprietario, che fabbricava artigianalmente nella sua casa zoccoli e scarpe da lavoro, i prodotti richiesti in quel momento dalle persone che abitavano sulle montagne dell’Alto Mugello.

Il figlio di Carlo, Oliviero Rifutti, si appassiona sin da subito al mondo delle calzature e da ragazzo inizia ad aiutare il padre nella riparazione delle scarpe. La sua mansione diventa poi quella di andare a vendere le scarpe porta a porta, in sella alla sua fidata bicicletta, proprio come faceva il padre prima di lui.

Con il boom economico degli anni ’60 nasce l’impresa individuale Oliviero Rifutti, che si concentrerà sulla vendita ambulante. Tutta la famiglia, la moglie e i figli, si dedicano alla dura attività di andare in giro per mercati.

Oliviero Firenze
Oliviero Firenze

L’apertura del negozio che ha fatto la storia e la sua evoluzione

Poi la grande svolta arriva nel 1976, con l’apertura del primo negozio, situato sulla strada principale di San Piero a Sieve, in provincia di Firenze. Una posizione strategica che gli permetterà negli anni di diventare ilnegozio di riferimento per le calzature nel Mugello.

Nel 1993 il figlio di Oliviero, Michele, diventa il titolare dell’attività. Grazie all’abilità di Michele nel saper scoprire e anticipare le mode, Oliviero Firenze diventa una tappa fissa anche per chi cerca le scarpe di ultima tendenza.

E’ la grande passione e dedizione che fanno crescere Oliviero Firenze: nel 2007 il negozio si ingrandisce e cambia sede. Nel 2013 si sente l’esigenza di ampliare ancora l’offerta di prodotti e si inaugura l’attuale sede di San Piero a Sieve, nel moderno complesso in Via Ilaria Alpi, 26. Un negozio di 440 metri quadri con oltre 30 brand di calzature e, grande novità, la proposta di accessori ed abbigliamento.